Verde urbano: i 6 punti per una gestione economica, efficiente, sicura.

Questo opuscolo è rivolto alle Amministrazioni che hanno a cuore il futuro del loro territorio. Il verde ci dà ombra e refrigerio, ha la capacità di assorbire l’inquinamento, produce frutti commestibili, migliora il nostro umore, alza la qualità della vita. Proteggerlo è facile e economico, se sappiamo come si fa.

Scaricalo QUI

1. Regolamento del verde

È la base per poter impostare un lavoro corretto a lungo termine. Equa può redigere un regolamento ex-novo, se mancante, oppure analizzare e proporre modifiche al regolamento esistente, per adeguarlo alle pratiche più aggiornate.

2. Censimento

La via migliore per prendere coscienza del patrimonio arboreo e identificare i problemi più urgenti è il censimento fitostatico: ogni albero viene contrassegnato tramite targhetta permanente con un numero progressivo unico; sono registrati i dati biometrici ;e le patologie o anomalie in atto. Viene creata una scheda nel nostro database, aggiornabile e consultabile in tempo reale, contenente tutte le informazioni riguardo lo stato fisiologico, la posizione, le analisi effettuate e i trattamenti prescritti.

3. Analisi stabilità

Per le piante in posizioni più critiche o che abbiano manifestato, all’atto del censimento, necessità di approfondimenti, si procede alla valutazione di stabilità: dopo un’indagine accurata che può avvalersi di strumentazione di precisione (dendrodensimetro, tomografo), alla pianta viene assegnata una classe di propensione al cedimento, con cui Equa si assume la responsabilità sui danni a persone o cose in caso di caduta.

4. Lavori pubblici

La formazione del personale che interverrà sulle piante è fondamentale, per avere risultati migliori e al contempo prevenire errori che possono ripercuotersi negativamente per molti anni. Collaborare con i tecnici comunali per una corretta redazione della gara d’appalto è altresì importante: tempistiche, materiali, basi d’asta, devono essere allineati col risultato che ci si attende. Infine, col coinvolgimento nella direzione lavori possiamo assicurare che gli standard di qualità vengano rispettati e garantire il risultato finale.

5. Progettazione

Il verde è materia vivente e ha un suo ciclo biologico: la progettazione delle aree verdi, quindi, interviene sia nelle nuove urbanizzazioni che nelle sostituzioni e nelle riqualificazioni. Il nostro reparto di progettazione unisce la creatività ai temi che da anni portiamo avanti: biodiversità, autoctonia, resilienza, multifunzionalità.

6. Manutenzione

Solo un’attenta e dettagliata programmazione delle manutenzioni ordinarie può ottimizzare costi e benefici. Sempre più spesso le Amministrazioni chiedono la consulenza di Equa per gestire i casi straordinari (piante monumentali, contenziosi, vandalismo, imprevisti).